Italian flag Russian flag German flag Netherlands flag Belgium flag Austrian flag French flag Spanish flag British flag

Perchè un Turbocompressore?

Agli inizi degli anni '80 la maggior parte dei team di Formula1 aggiunsero i turbocompressori alle loro monoposto per una ragione fondamentale: più potenza generata da un motore più piccolo e leggero. L'aggiunta del turbocompressore offri più potenza, più velocità e maggior maneggevolezza rispetto alle vetture rivali con motori convenzionali ad aspirazione. Un motore con l'ausilio di un turbocompressore garantisce una buona risposta dal motore stesso con l'assicurazione di avere riserve di potenza quando ne hai bisogno.

Fin dall'introduzione dei motori Diesel, la richiesta è sempre stata per piccoli motori capaci di produrre massima potenza. Aggiungete a questo le recenti problematiche ambientali e di inquinamento, più il risparmio cercato dagli utilizzatori di motori diesel, e si va a creare un area in cui i turbocompressori giocano un ruolo principale.

Abbiamo già elencato alcune ragioni per scegliere un turbocompressore, ossia, il potere di un motore è controllato dal rapporto tra aria e carburante. Il peso e le dimensioni dei motori diventano cosi importanti; nessuno vuole perdere una grande quantità di potenza semplicemente per sfruttare il maggior peso giù da una strada, o per avere veicoli imponenti solo per trasportare normali carichi.

In circostanze normali l'aggiunta di un turbocompressore ad un normale motore ad aspirazione aumenterà la sua potenza del 30% circa. Ricordate però, questo significa avere le stesse dimensioni del motore con una maggiore produttività. Negli ultimi anni era pratica comune abbinare un turbocompressore ad un motore ad aspirazione, ora i motori turbocompressi sono progettati per tenere conto dei più alti stress termici e carichi meccanici a cui essi e tutte le loro parti ausiliarie sono soggetti.